Accesso rapido

Venerdì, 16 Novembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Roma - Minacce di morte a Rossana Varrone



E′ di venerdì il comunicato ufficiale di Pino Bongiorno, presidente di Legacoopsociali Lazio che riporta la notizia delle minacce di morte a Rossana Varrone, presidente del Consorzio Unisan e amministratore del Consorzio Rirei.
Dopo l′irruzione squadrista avvenuta sempre ai danni della Varrone, ora arriva un attacco personale e diretto con l′invio da parte di ignoti di una busta contenente un proiettile accompagnato da una lettera con minacce di morte ed una croce celtica.

Il gesto è evidentemente collegato alla gestione da parte del Consorzio Rirei dei centri ex Anni Verdi. «Una vicenda - ha dichiarato Stefano Venditti, presidente regionale di Legacoop - che ha raggiunto un tono ed una violenza inimmaginabili. Dopo questo fatto ci chiediamo ancor più quali interessi si nascondano dietro la campagna diffamatoria e strumentale che in alcune circostanze si è abbattuta sull’operato di Rirei. Dobbiamo purtroppo sottolineare che il consorzio, in troppe occasioni, è stato lasciato solo dalle Istituzioni, in particolare dalla Regione Lazio che non ha ancora completato l’iter definitivo dell’accreditamento del servizio». Anche i colleghi del consorzio Rirei hanno espresso solidarietà nei confronti di Rossana Varrone, auspicando l′intervento degli inquirenti.

Fonte
Legacoopsociali

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti della settimana

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...