Accesso rapido

Lunedì, 25 Ottobre 2021

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Consorzio Parsifal presenta FIBER

Ultimi 10 commenti

Diploma di maturità 29-01-2021, ore 21:48 scritto da Annamaria Napoletano
Tutto vero 05-04-2020, ore 14:17 scritto da Leopoldo
Grazie❤️ 20-03-2020, ore 15:31 scritto da Anna Di Maio
operatrice infanzia 05-10-2019, ore 11:41 scritto da simona
Terza Media 13-09-2019, ore 20:59 scritto da Ba Mahamadou
Informazioni 02-09-2019, ore 23:08 scritto da Giada
O. S. S. 26-05-2019, ore 09:16 scritto da Maira Natalizia
Donna 23-04-2019, ore 00:00 scritto da Valentina Pesoli
.. 26-02-2019, ore 17:43 scritto da White
Re: Richiesta servizio 30-01-2019, ore 12:23 scritto da Renato

contenuto

Dicono di noi

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati
La Provincia
Frosinone
02.04.2009
pagina 10

Successo della manifestazione promossa dall’Assessorato alle Politiche sociali

‘Percorsi di integrazione…ora so muovermi’

Coinvolti gli alunni beneficiari del servizio di assistenza specialistica

 

Ampio successo ha riscosso la manifestazione “Percorsi di integrazione.....ora so muovermi!Dalle nozioni alla certezza di riuscire: Orienteering in città”- promosso dall′Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Frosinone, con il patrocinio del comune di Frosi­none- assessorato alle Politiche Sociali, che si è svolto sabato scorso dalle ore 10,00 in Largo Turriziani, presso il Centro storico di Frosino­ne.

«Il progetto Orienteering in città 2009 ha interessato tutti gli alunni beneficiari del servizio Assistenza Specialistica Scolastica degli istituti superiori della provincia di Frosi­none, gestito per conto del Consorzio Valcomino e del Consorzio Par­sifal, dalle Cooperative Sociali Anima ed Edufop», spiega il professor Antonio Cielo, presidente della coop. Edufop. «Lo svolgimento del­la giornata, che ha visto la partecipazione di 150 alunni disabili e non, di 24 istituti del territorio provinciale, è stata la risultante di un lavoro svolto precedentemente nelle scuole, con la collaborazione dei rappresentanti scolastici, degli insegnanti di sostegno e degli operatori specialistici» conclude il pro­fessor Cielo. «Ciò che ci siamo prefissati con questa iniziativa era verificare che gli alunni seguiti nel ser­vizio di assistenza specialistica avessero realmente raggiunto gli obiettivi di autonomia di movimento sul territorio, di capacità di riconoscere i punti di interesse vitale (farmacia, edicola, servizi commerciali, banca, ufficio postale, ecc...), nonchè di conoscere e saper utilizzare il denaro; esemplificativo di tutte quelle autonomie che in futu­re permetteranno agli alunni una più ampia libertà di movimento e sicuramente una migliore aspettativa di vita», afferma la dott.ssa An­gela Ciardi, coordinatrice del servi­zio per i consorzi gestori. «Altro obiettivo fondamentale è stato quello dell′integrazione nello svolgi­mento della manifestazione degli alunni disabili con la loro classe di appartenenza», riferisce, invece, la dottoressa Valentina Cellupica, referente del servizio. Raggiunti i punti di interesse, i ragazzi hanno dovuto acquistare o chiedere delle informazioni dettagliate e utilizzando il denaro messo a loro disposizione delle cose specifiche, a testimonianza dell′effettivo raggiungimento del percorso, cumulando ad ogni punto di interesse punteggio.

Ad attendere i ragazzi e incoraggiarli, c′erano l’Assessore alle Politi­che Sociali del Comune di Frosino­ne, Massimo Calicchia il Direttore Generale della Provincia di Frosi­none, Luigi Russo, l′Assessore alle Politiche Sociali della Provincia diFrosinone, Maurizio Cerroni e la Responsabile del Servizio Assisten­za Specialistica della Provincia diFrosinone, Antonietta Damizia. «Il buon esito della manifestazione è stato possibile anche grazie all′impegno profuso da tutti gli operatori assistenti specialistici, che anche in questa occasione, hanno dimostrato grande professionalità» dice soddisfatto l′Assessore alle Politiche Sociali della provincia di Frosinone,Maurizio Cerroni. «questo motivo di una crescente soddisfazioni se si pensa che la presenza massiccia delle Scuole Superiori e sintomo di una consolidata collaborazione tra ente politico, scolastico e terzo settore».

Il Direttore Generale della Provincia di Frosinone, Dott.Luigi Russo ricordando tutti gli impegni presi in passato ed il loro pieno soddisfa cimento, dichiara «Abbiamo in cantiere progetti importanti, che stanno diventando realtà, tra cui quelle far trascorrere due fine settimana, previsti per la fine di aprile e l′inizio di maggio, in piena autonomia agli alunni seguiti dal servizio, su strutture agrituristiche del territorio. Su questa progettualità noi vorremmo registrare le considerazioni degli insegnanti, delle famiglie e dove è possibile degli utenti. Inoltre, saranno organizzati dei campus estivi sul territorio della Provincia di Frosinone, dislocati in maniera tale da poter favorire il coinvolgimento gli alunni disabili seguiti dal servizio». La Responsabile del Ser­vizio Assistenza Specialistica della Provincia di Frosinone, Antonietta Damizia ha rivolto un plauso sia agli alunni seguiti dal Servizio Assi­stenza Specialistica, che ai compagni di classe coinvolti, sottolineando come il servizio di assistenza specialistica «deve uscire fuori dalla scuola e l′iniziativa di oggi ne è un primo esempio». Vivo entusiamo anche da parte dell’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Frosinone, padrone di casa e Ente patrocinante la riuscita iniziativa: «Il nostro ufficio e l′impegno quotidianamente profuso è sempre al fianco di iniziative intelligenti ed efficaci come queste. L′Orienteering in Città ha dimostrato come quando Enti Locali, Scuola, Sanità e Privato Sociale mettono insieme le loro forze i risultati sono premianti. Frosinone, in questo, e ancora una volta in prima fila in continuità con un lavoro che vede il comune capoluogo antesignano di molte innovazioni sul territorio lo­cale».

Erano presenti anche parte dei componenti del Tavolo Tecnico di Valutazione del servizio di assisten­za specialistica, tra cui l’Associazione Sportivamente Uguali di Frosi­none, presieduta da Daniela Narducci, la quale spiega: l’Associazione offre gratuitamente l′opportunità ai disabili di tutto il territorio provinciale di poter praticare diversi sport, tra cui: basket, calcetto, ti­ro con l′arco, atletica leggera. Le persone che contribuiscono al buon esito delle varie attività, sono volontari, che si spendono per il coinvolgimento nella pratica sportiva dei disabili, con il supporto di alcuni genitori».

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...