Accesso rapido

Lunedì, 08 Marzo 2021

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Consorzio Parsifal presenta FIBER

Ultimi 10 commenti

Diploma di maturità 29-01-2021, ore 21:48 scritto da Annamaria Napoletano
Tutto vero 05-04-2020, ore 14:17 scritto da Leopoldo
Grazie❤️ 20-03-2020, ore 15:31 scritto da Anna Di Maio
operatrice infanzia 05-10-2019, ore 11:41 scritto da simona
Terza Media 13-09-2019, ore 20:59 scritto da Ba Mahamadou
Informazioni 02-09-2019, ore 23:08 scritto da Giada
O. S. S. 26-05-2019, ore 09:16 scritto da Maira Natalizia
Donna 23-04-2019, ore 00:00 scritto da Valentina Pesoli
.. 26-02-2019, ore 17:43 scritto da White
Re: Richiesta servizio 30-01-2019, ore 12:23 scritto da Renato

contenuto

Dicono di noi

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati
La Provincia
Cisterna
28.12.2007
pagina 25

Asl, scuole, famiglie e istituzioni lavoreranno ad un maxi progetto di prevenzione

Disagio minorile, le nuove strategie

Il programma vedrà coinvolte le cooperative del territorio

 

bullismoScuola ed istituzioni a confronto per affrontare il problema del disagio minorile, con particolare riferimento a quanto accade all′interno, delle mura scolastiche. "Insieme contro il disagio", un progetto che tende a evidenziare e risolvere le problematiche poc′anzi accennate, vede il comune di Cisterna, vero capofila in una sinergia estesa ai comuni di Aprilia Cori e Roccamassima. II progetto promosso nell′ambito del piano di zo­na, dal distretto sanitario Aprilia-Cisterna, e gestito dal Consorzio Parsifal tramite gli staff della cooperativa Astrolabio di Latina e Gosc di Cisterna, va incontro al disagio minorile. Insieme contro il disagio, e un servizio in favore dei minori, nell′ambtio delle iniziative a sostegno di essi e ai componenti della famiglia, che vuole assolutamente mettere in campo tutte quel­le azioni ed iniziative di prevenzione delle situazioni di crisi e di rischio psico-sociale, in particolare potenziando gli interventi di prevenzione e recupero del disagio, dell′abbandono e della disperzione scolastica, interagendo tra le stesse scuole, con azione coordinata tra di esse, i servizi sociali ed i servizi sanitari. Gli operatori del servizio, psicologi ed assistenti socia­li, saranno impegnati ad individuare le situazioni di di­sagio negli alunni, negli insegnanti e nei genitori, e ad attivare soluzioni idonee nonché ad ottimizzare e mettere in rete le risorse territoriali presenti. Sfruttare insomma, tutto quanto c′è da mettere in uso, affinchè alcune situazioni di disagio e perchè no, anche di degrado, possano venire alla luce, per poter poi mettere in campo le adeguate contromisure. Sempre se in queste attività si riuscirà a vincere e ad abbattere un certo tipo di muro chiamato omertà. Omertà dovuta anche a pudore, orgoglio e paura di chiedere aiuto. Sarà addirittura attivato uno sportello di ascolto rivolto ai minori, insegnanti e genito­ri.

E′ prevista anche la formazione degli insegnanti, talvolta in difficoltà con taluni casi.

Inoltre, sempre per mezzo di questo progetto, verrà attivata la carta Simbad, una speciale tessere che verrà consegnata e che darà accesso a particolari condizioni di acquisto in esercizi com­merciali convenzionati. Una passo verso alcune con­dizioni di disagio, e speriamo che sia un passo in avanti.

A.B.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...