Accesso rapido

Lunedì, 08 Marzo 2021

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Consorzio Parsifal presenta FIBER

Ultimi 10 commenti

Diploma di maturità 29-01-2021, ore 21:48 scritto da Annamaria Napoletano
Tutto vero 05-04-2020, ore 14:17 scritto da Leopoldo
Grazie❤️ 20-03-2020, ore 15:31 scritto da Anna Di Maio
operatrice infanzia 05-10-2019, ore 11:41 scritto da simona
Terza Media 13-09-2019, ore 20:59 scritto da Ba Mahamadou
Informazioni 02-09-2019, ore 23:08 scritto da Giada
O. S. S. 26-05-2019, ore 09:16 scritto da Maira Natalizia
Donna 23-04-2019, ore 00:00 scritto da Valentina Pesoli
.. 26-02-2019, ore 17:43 scritto da White
Re: Richiesta servizio 30-01-2019, ore 12:23 scritto da Renato

contenuto

Dicono di noi

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati
Il Tempo
Frosinone
25.08.2004
pagina 25
Soltanto unite si può vincere
La scomessa dello sviluppo

FROSINONE - Nell′immaginario comune, le province di Latina e Frosinone, almeno stando all′idea che se ne sono fatta gli abitanti, sono destinate a contendersi diritti ed opportunità di sviluppo economico e crescita sociale, l′una a scapito dell′altra. Non é solo un argomento a far oggetto del contenzioso che si protrae ormai da più di 50 anni. Si é "litigato" per il tracciato dell′Autosole, le sedi universitarie o i Poli industriali. Oggi é il caso della sezione distaccata della Corte d′Appello. Se avesse ragione lo scrittore Paul Valery - secondo il quale la storia non ha nulla da insegnarci - le scaramucce, le polemiche, l′accenno singolare al blocco di un fantomatico blitz frusinate e le rivalità di tutti i giorni continueranno a nascondere la realtà che ci racconta, invece, di due città che si trovano ad affrontare insieme una scelta: allearsi e conseguire un′integrazione sistemica che potrà valorizzare il loro patrimonio culturale, imprenditoriale, turistico ed agricolo oppure continuare a litigare e farsi piegare dalle spinte compulsive di due metropoli, Roma e Napoli, che impediscono l′assunzione di una posizione contrattuale forte. A partire da questa idea, alcune cooperative sociali, 5 anni fa, decisero di fondare un′organizzazione a rete, senza scopo di lucro, con l′intento di creare nel Basso Lazio un sistema commerciale per lo sviluppo delle imprese che non rinunciano a voler coniugare utili economici e promozione dei principi di convivenza solidale. Tale organizzazione, sempre in forma di cooperativa sociale, pur di secondo livello, é il Consorzio "Parsifal". Il direttore Renato Incitti: "I nostri territori hanno il dovere di ripensare ruolo e posizionamento strategico, reti relazionali, offrire prospettive di inedite geografie economico-sociali, prendere contatto con la propria identità e diventare un racconto per l′esterno". Il Consorzio Parsifal sta operando: 25 cooperative sociali attive nei maggiori centri delle due province. Offrono servizi socio-sanitari ad anziani, disabili, famiglie con minori a rischio, ma non mancano di operare per un inserimento lavorativo protetto a soggetti svantaggiati. Le Cooperative assicurano 1.400 posti lavoro con un fatturato di 25milioni di euro, con beni e servizi per 30.000 utenti.

Luciano Renna

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...