Accesso rapido

Sabato, 06 Marzo 2021

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Consorzio Parsifal presenta FIBER

Ultimi 10 commenti

Diploma di maturità 29-01-2021, ore 21:48 scritto da Annamaria Napoletano
Tutto vero 05-04-2020, ore 14:17 scritto da Leopoldo
Grazie❤️ 20-03-2020, ore 15:31 scritto da Anna Di Maio
operatrice infanzia 05-10-2019, ore 11:41 scritto da simona
Terza Media 13-09-2019, ore 20:59 scritto da Ba Mahamadou
Informazioni 02-09-2019, ore 23:08 scritto da Giada
O. S. S. 26-05-2019, ore 09:16 scritto da Maira Natalizia
Donna 23-04-2019, ore 00:00 scritto da Valentina Pesoli
.. 26-02-2019, ore 17:43 scritto da White
Re: Richiesta servizio 30-01-2019, ore 12:23 scritto da Renato

contenuto

Dicono di noi

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati
La Provincia
FROSINONE
25.10.2005
Il mondo degli enti locali, dei distretti socio sanitari e il ruolo dell′impresa sociale.

Di questo, rispetto alla loro organizzazione e, soprattutto, in merito ai finanzia­menti necessari per poter assicurare servizi ed assistenza, si è parlato ieri mattina nella sala di rappresen­tanza di palazzo Gramsci. ‘Per una nuova stagione del Welfare in pro­vincia di Frosinone′. Questo il titolo della tavola rotonda promossa dalla Legacoop e voluta, in maniera par­ticolare, dal suo presidente Stefano Venditti. Un incontro per affronta­re, in maniera sinergica, la questione della sostenibilità del welfare «in una fase in cui l′aggravarsi della situazione economica del Paese - aveva già commentato lo stesso Venditti - rischia di mettere seriamente in contrasto la priorità degli interventi di sostegno alla ripresa con le esigenze di manteni­mento e avanzamento dei livelli di equità e qualità sociale». Il mondo della cooperazione ha partecipato numeroso alla riunione e, in effetti, il programma verteva in maniera sostanziale su questioni piuttosto tecniche e strettamente collegate al lavoro degli operatori del settore. A Michela Colatosti, del Consorzio Parsifal, il compito di dare lettura comparata dei Piani di zona della provincia, per verificare quali effet­tivamente siano le risorse e la par­tecipazione sia a livello gestionale che di programmazione. «C′è estrema necessità di lavorare sui distretti socio sanitari - ha tra l′altro sottolineato il presidente della Legacoop, Stefano Venditti - Non vorrei scoraggiare la platea, ma per diverse questioni siamo praticamente all′anno zero. Per questo motivo serve maggiore coor­dinamento tra i quattro distretti; il territorio deve fare squadra e dob­biamo chiedere a tutti uno «scatto di fantasia′ affinché ci sia una nuova scala delle priorità. Tutto possiamo permetterci, tranne che abbandonare la parte più debole della società». Tra gli interventi anche quelli del­l′assessore provinciale alle politi­che sociali, Francesco Giorgi, e del suo collega al Comune di Frosi­none Michele Marini, nel caso spe­cifico nel suo ruolo di presidente del comune capofila del Distretto B. Dopo aver sottolineato i grandi passi avanti fatti in questi anni dai servizi sociali, Marini ha ribadito la sua preoccupazione per i tagli fatti ai servizi sociali dalla nuova Finanziaria.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...