Accesso rapido

Giovedì, 17 Gennaio 2019

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Lavoro sociale - 16 detenuti trovano lavoro.

“Un passaggio storico, un momento fondamentale: per il nostro carcere questa è una bellissima novità”: queste la parole di Roberto Cavalieri, garante dei detenuti del Comune di Parma, per il progetto di lavoro sociale “Sprigioniamo il lavoro”. Gruppo Gesin Proges; Coop. Sociale Biricca; GSG. srl.; Multiservice Soc. Coop; Bowe 2014 srls, queste le società coinvolte nel NEWCO, che prenderà in gestione la lavanderia interna al penitenziario. Il progetto punta a lavorare 14 mila chili settimanali di biancheria per strutture sanitarie e alberghiere grazie agli interventi tecnici su macchinari industriali e impianti energetici sostenuti dalla Fondazione Cariparma. Sette detenuti all’anno verranno coinvolti in un tirocinio formativo esterno nelle aziende partner in contatto con persone che vengono da fuori, aumentando il livello di socializzazione dei carcerati. Altri sei dipendenti delle aziende coinvolte cambieranno la loro sede lavorativa all’interno del penitenziario. La NEWCO finanzierà anche una serie di progetti  e iniziative a favore dei detenuti anziani e disabili che non possono partecipare alle attività lavorative per motivi di salute ed età avanzata: “Il carcere di Parma è anche un Centro clinico: queste persone sono sempre un po’ dimenticate, ci fa piacere che finalmente si pensi anche a loro”. Un grande passo in avanti nell’integrazione di soggetti emarginati, nonché un modello da seguire.


Fonte

Redattore sociale

M.P.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...