Accesso rapido

Giovedì, 31 Luglio 2014 ...

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Progetto Fosse

Le graduatorie dei progetti 2014

Calciando senza barriere

Ultimi 10 commenti

Ragazzi In Gioco 28-07-2014, ore 20:34 scritto da Statistiche Lotto
sconfiggere la mafia 19-07-2014, ore 16:48 scritto da paolo
indulto 29-06-2014, ore 18:42 scritto da antonio
Portogallo 20-05-2014, ore 18:01 scritto da Antonietta
Portogallo 20-05-2014, ore 13:53 scritto da Elisa
INSEGNAMI LAURA 17-05-2014, ore 08:44 scritto da F.
eccoci 05-05-2014, ore 08:06 scritto da Linus
Portogallo 03-05-2014, ore 16:40 scritto da katy
Ogni volta 01-05-2014, ore 14:03 scritto da Laura
x Fabiana 30-04-2014, ore 09:40 scritto da Silvia

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Assistenza - Pensione anticipata per i familiari dei disabili

25.08.2010 | immagine decorativa 6 | Invia ad un amico | Stampa


Il disegno di legge C82 approvato recentemente all’unanimità dalla Camera dei deputati prevede la possibilità, per i parenti di persone disabili, di andare in pensione cinque anni prima.
Il provvedimento, che dovrà essere esaminato dal Senato, probabilmente otterrà un risultato favorevole in breve tempo e vigerà in via sperimentale per il triennio 2010-2012: trascorso tale periodo sarà fatta una valutazione sulla opportunità di una sua riconferma.
Con il beneficio in questione gli uomini potranno ottenere il beneficio pensionistico all’età di 60 anni e le donne a 55 anni.
Esclusi dal beneficio i dipendenti pubblici. Nel pubblico vige la norma che i lavoratori aventi diritto sono esonerati dalla prestazione lavorativa, percependo il 70% dello stipendio.
Dalla possibilità sono fuori i dipendenti della scuola e degli enti locali.
Il pensionamento anticipato, infatti, interessa i lavoratori dipendenti e autonomi del settore privato, iscritti all’Inps che si dedicano al lavoro di cura e assistenza di familiari disabili al 100% con constatazione di gravità ai sensi della legge n. 104/1992.
Possono chiedere il prepensionamento il coniuge, il genitore, il fratello, sorella o figlio che convive o ha stabilmente convissuto con la persona disabile per 18 anni. La convivenza va dimostrata con un′apposita certificazione storico-anagrafica rilasciata dal comune di residenza. Il fratello o la sorella del disabile possono beneficiare del prepensionamento solo nel caso di assenza dei genitori.
Nel caso di handicap congenito o di handicap che si manifesta dalla nascita, certificato da una struttura pubblica del servizio sanitario nazionale, la costanza di assistenza è calcolata dalla data della nascita.

Fonte: RomaPerTutti

Tag associati

Commenti

conice molto arrabiato
scritto da ignazio - 20.02.2014
vorrei che facciano una legge per i famigliari dei disabili gravi non in grado di svolgere gli atti della vita cotidiana convivente nel nucleo famigliare di andare in congedo retribuito finche il disabile e in vita quando il disabile viene a mancare rientrare e proseguire fino al pensionamento
PENSIONE ANTICIPATA...
scritto da luigia mariano - 31.01.2013
SPERO CHE VENGA RICONFERMATA,IO

HO MIO MARITO E MIO FIGLIO CHE HANNO BISOGNO DELLA MIA PRESENZA,MA NON POSSO PERMETTERMI DI NON PORTARE IL MIO STIPENDIO IN FAMIGLIA,HO GIA′ DOVUTO TRASFORMARE IL MIO IMPIEGO DA FULL-TIME A PART-TIME.....SPERO!
ASSISTENTE STUDIO
scritto da ELISABETTACASARINI - 05.01.2013
ho una sorella disabile al 100 per 100..sono una lavoratrice dipendente privata da piu di 30 anni .ma ho sempre assistito mia sorella a casa di mia madre avendo chiesto il part,time dal 94 mia madre ipertesa ora 82 anni e mio padre infartuato ora deceduto da 10 anni..chiedo se è possibile anticipare la mia pensione lavorativa ? grazie.ho 53 anni.
mamma arrabiata
scritto da Paola - 02.11.2012
Salve,sarò sintetica,ho accudito mio figlio per 30 anni notte e giorno ora che ci sarebbe la possibilità di richiedere il prepensionamento mi vengono chiesti 20 anni di contribuzione,resta il fatto che accudivo mio figlio, come fanno a pretendere che io abbia lavorato e ad avere accudito mio figlio contemporaneamente? A questo punto mi sono arresa e ho messo mio figlio in un Istituto perchè non ce la facevo piu′dalla disperazione.Comunque ringrazio di dovere quegli enti e strutture che mi hanno sempre fatto credere a una speranza dicendogli"VERGOGNATEVI"ed anche al nostro governo "VERGOGNA".
Paola una mamma arrabiata.
legge c82
scritto da carlo - 15.01.2012
e′ una proposta di legge molto umana e sensibile, a che aspetta il senato ad approvarla?
I
scritto da M E - 24.11.2010
mio padre è invalido al 100% xò ho iniziato a convivere con lui dal 2010 posso usufruire del pensionamento anticipato?

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti della settimana

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...