Accesso rapido

Mercoledì, 12 Dicembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Disabilità – Barriere architettoniche nelle chiese italiane

27.11.2008 | immagine decorativa 1 | Invia ad un amico | Stampa

Barriere architettoniche per entrare in chiesa. Un problema che le persone con disabilità che ancora oggi vedono le chiese come luoghi spesso inaccessibili. Le scalinate esterne, banchi e colonne rappresentano veri e propri ostacoli alla fruibilità di questi luoghi per le persone con disabilità.

 

una chiesa 

 

Se le chiese più recenti stanno già lavorando per degli interventi di adeguamento per l’accessibilità per le persone diversamente abili, il problema diventa più complesso per le chiese storiche, in cui non si può intervenire per non intaccare il valore artistico della costruzione.

Disabili.com intervista a tal proposito Don Giuseppe Russo, Responsabile del Servizio Nazionale per l’edilizia di culto della Cei, Conferenza Episcopale Italiana, che rivela che effettivamente.

«I luoghi di culto in sé non rientrano in normative specifiche di riferimento – afferma Don Giuseppe Russo nell’intervista -  tuttavia nell’ambito delle istruttorie dei progetti delle nuove chiese, si cerca di imporre un requisito di accessibilità in grado di consentire almeno l’accesso e la

fruizione degli ambienti interni».

 

Don Giuseppe Russo assicura poi che sono in atto interventi per realizzare rampe d’accesso e servizi appositi e percorsi specifici per non vedenti all’interno delle chiese. Necessario, secondo il Responsabile del Servizio Nazionale per l’edilizia di culto della Cei, anche le segnalazioni delle persone, che manifestando le proprie difficoltà possono suggerire le tipologie di intervento da intraprendere.

Resta comunque difficoltoso rendere accessibili le storiche chiese italiane. Per i disabili, potrebbero restare a lungo un ostacolo senza risoluzione. Buone notizie invece per la realizzazione di nuove chiese, che prevedono nei progetti l’eliminazione di ogni barriera architettonica.

 

C. I.

 

Fonte

Disabili.com

 

Foto di MK Media Productions


Tag associati

Commenti

Troppo comodo
scritto da Angelo - 28.05.2018
No così non va bene,di chiese ce ne sono già abbastanza e sufficienti per la fede di tutti.Inutile costruirne altre con i requisiti giusti di accessibilità.Ci sono molti paesini come il mio che non ha la possibilità di avere un altra chiesa ma quella che c′è basta bisognerebbe solo dico Solo mettere una rampa o un montacarichi per carrozzelle.svegliatevi tutori della chiesa tutti hanno bisogno d′incontrare gesu′ non deve essere una legge dei beni culturali o una scalinata ad impedirlo.

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...